ENTEROLACTIS 12 Bustine

ENTEROLACTIS 12 Bustine è costituito da fermenti lattici vivi di origine umana, espressamente selezionati e caratterizzati da forte vitalità e adesività, capaci di riequilibrare rapidamente la composizione della flora intestinale alterata. Utile per l’equilibrio della flora intestinale in caso di:

DISBIOSI OCCASIONALI
TERAPIE ANTIBIOTICHE
ALIMENTAZIONE SCORRETTA*
CAMBI DI STAGIONE

*occorre comunque ripristinare una corretta alimentazione

 

Contiene non meno di 8 miliardi di fermenti lattici per busta.
Disponibile in confezioni da 12 buste.
Senza Glutine Senza Lattosio

 

 

Modalità d'uso

Prima infanzia e lattanti: 1 bustina al giorno. Sciogliere il contenuto della bustina, per breve agitazione, in una bevanda idonea (100 ml di latte, tè, acqua o altro liquido) a temperatura ambiente o appena tiepida, in una tazza o nel biberon, mescolare o agitare.

Bambini sopra i 6 anni: 1 bustina al giorno, da sciogliersi in 100 ml di acqua, latte, tè o altro liquido freddo o al più tiepido, preferibilmente a stomaco vuoto.
Adulti: 1 bustina 2 volte al giorno, da sciogliersi in 100 ml di acqua, latte, tè o altro liquido freddo o al più tiepido, preferibilmente a stomaco vuoto.

Bambini sopra i 6 anni: 1 capsula al giorno, con un sorso d’acqua, preferibilmente a stomaco vuoto.
Adulti: 1 capsula, 2 volte al giorno, con un sorso d’acqua, preferibilmente a stomaco vuoto.

Sicurezza

ENTEROLACTIS 12 Buste in quanto integratore rispondente ai requisiti previsti dalla normativa applicabile, può essere impiegato anche in gravidanza e durante l’allattamento. ENTEROLACTIS è ben tollerato sia negli adulti di ogni età, sia nei bambini e nei lattanti. Non è necessario conservare il prodotto in frigorifero.

Efficacia

ENTEROLACTIS contiene NON MENO DI 8 MILIARDI di L. Casei DG per busta. È un fermento probiotico idoneo a colonizzare adeguatamente il lume intestinale e equilibrare la flora microbica intestinale alterata.

Ceppo Originale

Contiene L. casei DG(Lactobacillus paracasei CNCM I-1572), un probiotico nato e sviluppato dalla ricerca italiana e depositato presso l’Istituto Pasteur di Parigi